È tornato su Rai 2 “Rocco Schiavone”, il noir più amato del piccolo schermo

Nella terza stagione della fiction vedremo il vicequestore alle prese con nuovi casi da risolvere ed equilibri da ritrovare

129 0
Rocco Schiavone

È ripartita alla grande la fortunata fiction di Rai 2Rocco Schiavone”, la terza stagione diretta da Simone Spada. L’affascinante e burbero vicequestore, tratto dai romanzi e racconti di Antonio Manzini e interpretato dall’attore romano Marco Giallini, è uno dei personaggi più amati del piccolo schermo. Quattro episodi (uno a serata, in onda dal 2 ottobre) vedranno Rocco Schiavone alle prese con nuovi casi da risolvere ed equilibri da ritrovare.

Cosa è accaduto nella prima puntata

Nella prima puntata del 2 ottobre lo abbiamo ritrovato solo e malinconico nella sua casa ad Aosta, con una febbre più immaginaria che reale. Il suo migliore amico Sebastiano (Francesco Acquaroli) è agli arresti domiciliari, convinto di essere stato arrestato per colpa sua. A nulla valgono le parole di difesa di Furio (Mirko Frezza) e Brizio (Tullio Sorrentino), per cercare di discolpare Rocco, che però non cercano più. E mentre lo scontroso Schiavone è solo con il suo male di vivere, deve affrontare un caso piuttosto difficile, che vede coinvolto un ex sacerdote ritrovato morto e un quadro di grande valore.

Le donne di Rocco Schiavone

Intanto continuano per Rocco le visioni improvvise di sua moglie Marina (Isabella Ragonese), che compare per dargli conforto e utili consigli. Ma un’altra donna continua a tormentare la sua mente: Caterina (Claudia Vismara), che nella seconda stagione lo aveva sedotto e poi tradito. Ma il loro, in fondo, era amore e Caterina vuole farglielo capire facendogli recapitare una lettera, che Rocco legge e poi strappa, gettando i pezzi nella neve. E non è tutto, perché nella vita di Rocco Schiavone si sta insinuando una nuova presenza femminile, la giornalista Sandra Bucellato (Valeria Solarino), ex moglie del questore Costa (Massimo Olcese).

Continuano le indagini e le “rotture di …”

Come sempre, parallelamente alle indagini, scorrono per Rocco le sue vicende personali. La sua solitudine, appena consolata dalla dolce cagnolina Lupa, e i suoi demoni interiori. Ma a rompere questa inquietudine e a tenere alto il livello di “rotture di … “ ci pensano i poliziotti della sua squadra: D’Intino (Christian Ginepro) e Deruta (Massimiliano Caprara) con i loro modi goffi e bizzarri, ma anche il giovane Italo Pierron (Ernesto Dargenio), che alla fine della prima puntata scopriamo essere coinvolto nel gioco d’azzardo.

Una fiction sorprendente, che unisce allo stile poliziesco il genere noir e i toni della commedia. La seconda puntata andrà in onda mercoledì 9 ottobre, sempre su Rai 2.

Elisabetta Zazza


Lascia un commento