“Un’avventura”, una romantica storia d’amore con Laura Chiatti e Michele Riondino

Dal 14 febbraio esce in tutte le sale cinematografiche il film musicale di Marco Danieli, sulle note di Battisti e Mogol

257 0
Film Un'avventura

Per chi volesse regalarsi una serata piacevole al cinema il giorno di San Valentino, il 14 febbraio uscirà in tutte le sale “Un’Avventura”, il film musicale di Marco Danieli, David di Donatello nel 2017 per “La ragazza del mondo”.

Una storia d’amore sulle note di Battisti e Mogol

Sulle note delle bellissime canzoni di Battisti e Mogol si snodano le vicende di due ragazzi tra gli anni ’70 e ‘80, Matteo e Francesca, interpretati dagli attori Michele Riondino e Laura Chiatti. I due giovani si innamorano, si perdono, si rincorrono, si ritrovano in un’avventura fatta di sentimenti, paure, tradimenti, delusioni: emozioni. Una storia d’amore romantica, ma niente affatto sdolcinata o con il classico lieto fine. Dentro ci sono le illusioni, gli errori, le lacrime e le inquietudini che hanno fatto parte di tanti brani di Mogol e Battisti e fanno parte della vita.

Matteo e Francesca, due mondi diversi che si incontrano

Francesca è una ragazza di paese innamorata di Matteo, un meccanico con la passione per la musica (gli piace comporre canzoni). Sono due mondi diversi. Lui è un tipo serio, con la testa sulle spalle e tanti sogni nel cassetto. Lei è uno spirito ribelle, ambiziosa, e vuole uscire da quel piccolo mondo per spalancare gli orizzonti: il tempo delle bionde trecce cede così il passo a una grande voglia di libertà. Va via per 5 anni e quando ritorna trova tutto come lo aveva lasciato, compreso Matteo, che non l’aveva mai dimenticata. Il loro amore si riaccende, e il film decolla.

Laura Chiatti e Riondino

Le canzoni accompagnano la vicenda

I brani di Battisti e Mogol accompagnano tutta la vicenda e le varie peripezie. Ogni canzone racconta e avvalora le vicissitudini dei due protagonisti, e ognuna è adattata in base a un particolare stato d’animo. “Non è Francesca”, ad esempio, diventa un tango, “Dieci ragazze per me” un pezzo da discoteca anni ’80, “Balla Linda” un arrangiamento beatlesiano, e tutto trova una giustificazione realistica e avvincente. I due attori, per la prima volta alle prese con un musical, risultano molto convincenti, merito anche del lavoro di Pivio e Aldo De Scalzi per la musica e gli arrangiamenti, e Luca Tommassini per le coreografie. Una chicca è poi la partecipazione speciale di Diodato in un breve cammeo e la cui voce si riconosce in alcuni momenti del film e nei titoli di coda.

Tutto trova una giustificazione realistica e coerente

In “Un’Avventura” non mancano poi cenni ai temi caldi, protagonisti di quegli anni, come l’emancipazione femminile, l’aborto, il divorzio, che fanno da sfondo all’intreccio. Il tutto reso ancor più realistico e coerente da una scelta cromatica precisa, attraverso le sfumature del giallo e del blu con tutte le varie gradazioni, che contribuisce a dare maggiore identità al film. La regia equilibrata di Marco Danieli e l’interpretazione travolgente di Michele Riondino e Laura Chiatti hanno reso “Un’Avventura” un film che sa emozionare, divertire e conquistare.

Elisabetta Zazza


Lascia un commento