Ultimi giorni per vedere la mostra del giovane artista cinese Lu Song

Al Mattatoio, in piazza Giustiniani a Roma, c'è tempo fino al 6 gennaio per ammirare le opere del giovane artista cinese

72 0
Lu Song

Ultimi giorni a Roma per vedere la mostra di Lu Song “Interni romani” al Mattatoio in piazza Giustiniani, Padiglione 9A. Fino al 6 gennaio si potranno ammirare le opere del giovane artista cinese che per la prima volta espone in una mostra istituzionale in Europa. Un’esposizione curata da Ludovico Pratesi, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale e Azienda Speciale Palaexpo.

«Un dipinto non dovrebbe rappresentare la realtà; al contrario la funzione della pittura è di alterare la trama della realtà» sostiene l’artista. Un concetto che è assolutamente al centro delle sue opere.

Interessanti le ispirazioni e l’uso dei colori di Lu Song, che trae linfa per le sue opere dai paesaggi, dalla letteratura e dalla storia dell’arte europea. Il tutto però viene esaltato al fantastico e al surreale nei suoi dipinti, i colori tendono allo scuro, utilizza poco il bianco e i colori chiari. La natura con giungle intricate si unisce a figure inquietanti, mai definite del tutto. Altre opere legate più al tema della mostra “Interni romani” riproducono oggetti di arredo e stanze che hanno un carattere evocativo.

Ludovico Pratesi sostiene che «l’universo di Lu Song, denso di riferimenti all’occidente interpretati con uno sguardo cinese, assume negli spazi del Mattatoio il carattere di un vero e proprio ponte tra culture diverse e sottolinea la vocazione multiculturale della cultura capitolina, che l’artista interpreta con raffinata sensibilità».

Gianna De Santis


Lascia un commento