La corsa di Miguel

In ricordo di Miguel Benancio Sanchez, podista-poeta argentino desaparecido

439 0

Anche quest’anno la “Corsa di Miguel”, giunta alla XIX edizione, accoglierà tutti nel cuore della Roma sportiva, pronti a raggiungere il miglior risultato ma anche coloro che sceglieranno di camminare velocemente o semplicemente parteciperanno passeggiando, tra i percorsi da 10 o 3 kilometri. Questa manifestazione, ideata da Valerio Piccioni della Gazzetta dello Sport, vuole ricordare Miguel Benancio Sanchez, podista-poeta argentino desaparecido, ucciso nel gennaio del 1978, anno in cui, sotto la dittatura di Videla, si disputarono i mondiali di calcio in Argentina, che vinse in giugno.  Il ricordo di Miguel riempirà nuovamente le strade di Roma, tra campioni, amatori, studenti, lotta al razzismo, sani princìpi e valori dello sport, anche attraverso un gemellaggio con il mondo paraolimpico, e delle persone con disabilità: Sara, una bambina con il sogno di diventare giocatrice di basket, indosserà il pettorale numero 1. Tra le migliaia di partecipanti giungeranno a Roma, con iscrizione gratuita, diversi gruppi provenienti dalle zone colpite dal sisma del 2016 del Centro Italia, in particolare da Camerino e Norcia. Al via, insieme a Giovanni Malagò, presidente del CONI, tanti campioni dell’albo d’oro della Corsa: da Rosaria Console ad Ahmed El Mazouri passando per Andrea Lalli, il terzetto delle Fiamme Gialle, e arrivare a Domenico Ricatti, portacolori dell’Aeronautica, che avrà al via anche Fabiano Carozza. Ricordiamo anche Elisa Bortoli dell’Esercito e Sofiya Yaremchuk, ucraina dell’Acsi Italia. Prevista di nuovo la presenza della campionessa olimpica di fioretto, Margherita Granbassi, che lo scorso anno tagliò il traguardo con Massimiliano Rosolino e Alessandra Sensini. L’atmosfera comincerà a scaldarsi già da venerdì 19 e sabato 20,  con il festival “Corriamoci bene”.  In collaborazione con la UISP, Fidal e Runcard, nella Sala della Scherma, all’interno del Parco del Foro Italico, sarà possibile immergersi in un viaggio fra libri, pellicole e blogger sulla corsa. Poniamo l’attenzione ricordando anche il romanzo “Sulle strade di Miguel”, dalla firma di Sergio Pretto, ispirato alla vita di Miguel,  in libreria in questi giorni per l’editore CartaCanta. Ma tutti i partecipanti saranno accompagnati anche da tante note: la Stradabanda di Testaccio, il gruppo di Musa etnica della “Sapienza”, e la Piccola Orchestra di Torpignattara, uno dei simboli della Roma multietnica.

Per la competitiva e non, il ritrovo è previsto dalle ore 8.00 allo Stadio dei Marmi “Pietro Mennea”, con partenza alle ore 9.30 dal piazzale della Farnesina. L’arrivo sarà giudicato sulla pista dello Stadio Olimpico. Un percorso per vivere diversamente la Città eterna, tra il Tevere, I Ponti e il Foro Italico. Una partenza a onde permetterà di dare più spazio ai podisti, in modo che ogni atleta possa godere in pieno del proprio ingresso all’interno dello Stadio Olimpico. Diversa sarà la partenza della passeggiata di 3 kilometri, denominata “Strantirazzismo”, poiché partirà dal Ponte della Musica “Armando Trovajoli”alle 10.45. Per le modalità di iscrizione alle non competitive, rimandiamo al sito www.lacorsadimiguel.it, nonché alla pagina Facebook, dove troverete tutti i dettagli aggiornati. Il prossimo 25 gennaio Rai Sport  trasmetterà un’ampia sintesi della manifestazione.

La Corsa, patrocinata dalla Regione Lazio e da Roma Capitale, avrà anche quest’anno come sponsor il marchio Mizuno, ma anche il sostegno di Chinotto Neri e Cisalfa. L’ulteriore supporto dell’Istituto per il Credito Sportivo, permetterà di avere un seguito, riservato alle scuole, dove nelle prossime settimane si disputeranno i tradizionali Mille e Staffettone di Miguel.

Di Alessandra Broglia

 

 

In this article

Lascia un commento