UEFA Nations League, tempo di sorteggi

Il 24 gennaio verranno composti i gironi della nuova competizione europea

189 0

di Paolo Sabatini

A partire dal prossimo 6 settembre, appena due mesi dopo il mondiale di Russia 2018, avrà inizio la Nations League. Trattasi della nuova competizione creata dalla Uefa, con l’avvallo di tutte le Federazioni calcistiche europee, per eliminare le amichevoli libere delle nazionali, sostituendole con un trofeo a premi. La manifestazione comprenderà una prima fase a gironi, in cui verranno incluse le 55 nazionali che compongono l’Uefa, suddivise quest’ultime in quattro divisioni a seconda della posizione occupata dalle singole compagini nel ranking continentale. Per ogni divisione verranno quindi sorteggiati quattro gironi da tre o quattro squadre ciascuno. Poi vi sarà una seconda fase a scontri diretti, che si terrà tra il 5 e il 9 giugno 2019, in cui verrà stabilito il vincitore del torneo e una successiva ondata di spareggi, tra il 26 e il 31 marzo 2020, che servirà per assegnare quattro posti all’Europeo.

Il prossimo 24 gennaio si terranno i sorteggi dei gironi, con l’Italia inclusa nella prima divisione insieme a Germania, Portogallo, Belgio, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Polonia, Islanda, Croazia e Olanda. Gli azzurri potranno quindi competere per la conquista del titolo, inseriti in un raggruppamento a tre squadre. La prima di ogni gruppo accederà alle Final Four dove incontrerà le vincitrici degli altri gironi della divisione A, mentre le terze retrocederanno nella divisione B nella successiva edizione della Nations League.

Le nazionali incluse nelle divisioni B, C e D non potranno concorrere per la vittoria del trofeo, ma potranno essere anch’esse promosse o retrocesse e prendere parte agli spareggi per Euro 2020, purché vincitrici dei rispettivi gironi.


BOX DATI

Queste le ripartizioni delle nazionali nelle singole divisioni da cui verranno poi sorteggiati i gironi:

  • DIVISIONE A – Germania, Portogallo, Belgio, Spagna, Francia, Inghilterra, Italia, Svizzera, Polonia, Islanda, Croazia, Olanda
  • DIVISIONE B – Austria, Galles, Russia, Slovacchia, Svezia, Ucraina, Repubblica d’Irlanda, Bosnia, Irlanda del Nord, Danimarca, Repubblica Ceca, Turchia
  • DIVISIONE C – Ungheria, Romania, Scozia, Slovenia, Grecia, Serbia, Albania, Norvegia, Montenegro, Israele, Bulgaria, Finlandia, Cipro, Estonia, Lituania
  • DIVISIONE D – Azerbaigian, Macedonia, Bielorussia, Georgia, Armenia, Lettonia, Far Oer, Lussemburgo, Moldavia, Kazakistan, Liechtenstein, Malta, Andorra, Kosovo, San Marino, Gibilterra

Lascia un commento